prendersi cura di un cucciolo di cane

Come prendersi cura di un cucciolo di cane

Tutto quello che ti serve sapere per capire come prendersi cura di un cucciolo di cane abbandonato.

Hai trovato un cucciolo per strada e non sai cosa fare per prenderti cura di lui? Niente paura, se l’hai portato a casa con te, la cosa più importante l’hai già fatta! Vediamo insieme cosa devi fare, adesso, per aiutarlo a superare la terribile esperienza che ha vissuto.

> Scopri anche come adottare un cane poliziotto a fine carriera!

Prima di tutto, devi sapere che i cuccioli non dovrebbero mai essere separati dalla loro mamma prima di aver raggiunto almeno le 8 settimane di vita. In questo periodo di tempo è fondamentale che i due restino uniti perché la mamma deve trasmettere al cucciolo le difese immunitarie di cui ha bisogno e altri importantissimi meccanismi.

ECCO COME PRENDERSI CURA DI UN CUCCIOLO DI CANE

1. La primissima cosa che devi fare, in questo momento, che sia notte fonda o domenica mattina, è chiamare il veterinario e fissare subito con lui un appuntamento per far visitare il cucciolo. Il veterinario saprà dirti quante settimane ha il cucciolo e saprà darti i consigli necessari per gestire al meglio la sua alimentazione.

(continua dopo la foto)

[cml_media_alt id='184']come prendersi cura di un cucciolo di cane [/cml_media_alt]

2. Sistema il cucciolo, anche provvisoriamente, in casa tua e in un posto caldo (non in garage al freddo!). Gli basterà una scatola di cartone con i lati bassi e qualche vecchio maglione arrotolato dentro per essere felice e dormire sonni tranquilli. Cerca di ricreare la protezione del ventre materno creando una sorta di «nido» tra i maglioni.

3. Sposta eventuali oggetti appuntiti o pericolosi dalle stanze che frequenta il cucciolo.

4. Coccolalo spesso perché è ancora piccolissimo ed è rimasto solo molto presto. Anche se non potrà restare a casa tua, tu resterai per sempre la persona che lo ha salvato e, di conseguenza, per lui sei già molto importante. Un po’ di calore lo incoraggerà ad avere ancora fiducia nei confronti degli uomini.

(continua dopo la foto)

[cml_media_alt id='187']dove far dormire un cucciolo di cane abbandonato[/cml_media_alt]

5. Se è molto piccolo, dovrai nutrirlo con degli omogeneizzati per cani che puoi trovare in qualsiasi negozio per animali. Se è ancora più piccolo (questo devi constatarlo con il veterinario) dovrai allattarlo con del latte artificiale e un contagocce. Sei pronto a diventare un «mammo» perfetto?

6. Sarebbe meglio se il cucciolo non uscisse in strada, nemmeno al guinzaglio, almeno finché non diventa grande. Al momento, quindi, non serve un collarino, ma se vivi in campagna e ha la possibilità di uscire, acquistane uno morbido per cuccioli.

7. È fondamentale che tu faccia un bel bagno caldo, al tuo trovatello, appena lo porti a casa. Usa un piccolo recipiente, in modo tale che non si senta in pericolo in mezzo a troppa acqua e, prima ancora, procurati uno shampoo per cuccioli: è importantissimo per tutelare la salute della sua pelle. Dal primo bagnetto in poi, potrai lavarlo una volta al mese, non di più.

(continua dopo la foto)

[cml_media_alt id='188']cosa dare da mangiare a un cucciolo di cane abbandonato[/cml_media_alt]

8. Ora che l’hai lavato, sfamato, coccolato e visitato, ti manca solo di trovargli un amico per tutta la vita. L’ideale sarebbe se potessi adottarlo direttamente tu, ma non sempre questa è una possibilità realizzabile. In quest’ultimo caso, metti degli annunci online o sulle bacheche del tuo paese, ma ricordati di accompagnarle a una bellissima foto del cucciolo: nessuno resisterà ai suoi occhi teneri.

Prima di affidarlo a qualcuno, però, assicurati che sia una persona che ama gli animali. Sarebbe ancora più bello se tu potessi ogni tanto andare a trovare il cucciolo per verificare lo stato della sua salute e la buona fede del suo nuovo amico umano.

Ti è piaciuto questo post?

Condividilo con i tuoi amici su Facebook!

Tags: , , ,

Trackback dal tuo sito.

Commenti (1)

Lascia un commento